RSS

Archivio mensile:giugno 2015

SHOAH E RUANDA, DUE LEZIONI PARALLELE

METTI UNA SERA A GIOGOLI… TEATRO, LIBRI, FILM, CENE A TEMA
CAMPAGNA DI RACCOLTA FONDI PER IL RESTAURO DELLA PIEVE DI S.ALESSANDRO A GIOGOLI

DOMENICA 21 GIUGNO 2015 ORE 18.30
SHOAH E RUANDA, DUE LEZIONI PARALLELE
PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI NICCOLÒ RINALDI (2014, ED. GIUNTINA)nessuna pietà

“Memoria”, “unicità”, “mai più”: moniti che dopo la Shoah vengono messi in discussione dal Ruanda
del 1994, un genocidio dei nostri tempi, il primo della società globale. Dal cuore dell’Europa al cuore
dell’Africa, le due lezioni sono un percorso a specchio ricco di riscontri inaspettati che svela tutte le
ipocrisie del nostro tempo. Intervengono Barbara Trevisan, insegnante (Comitato Permanente per
la Memoria del Comune di Scandicci); Alessio Ducci, Presidente Aned Firenze. Modera il giornalista
Claudio Gherardini.Niccolò Rinaldi.

L’autore è stato responsabile informazione ONU in Afganistan
e segretario generale aggiunto al Parlamento Europeo, dove attualmente lavora, dopo l’esperienza di
Eurodeputato per l’ALDE.

Sarà esposto il

REPORTAGE FOTOGRAFICO
DI MARCO QUINTI E MONICA BARON

A seguire: APERITIVO SOLIDALE
Quindi, alle ORE 21.00

NESSUNA PIETA’
CONCERTO CON MARCO VICHI E NICOLA PECCI – LETTURE LORENZO DEGL’INNOCENTI

Il progetto “Nessuna Pietà” nasce dall’idea di utilizzare la grande arma della musica per tradurre in
canzoni le più grandi tragedie dell’umanità. Le canzoni sono nate dai testi di Marco Vichi, le musiche
da Nicola Pecci. Insieme formano i DAGO, parola che indicava con disprezzo gli emigranti negli Stati
Uniti all’inizio del Novecento. Al progetto hanno aderito artisti del calibro di Piero Pelù, Ginevra di
Marco, Cisco, Luca Scarlini, Carlo Lucarelli, Massimo Carlotto.

Ingresso 12€ – Aperitivo 8€
Per INFO e prenotazioni: Ass. In.stabil.mente – Tel. 3389541362 – 3288275085
stabil.mente.in@gmail.com  – http://www.instabilmente.org
Via Sant’Alessandro a Giogoli, 1 – Scandicci – FI

Il ricavato del concerto NESSUNA PIETA’, della vendita delle foto e della giornata di
solidarietà a Giogoli di Domenica 21 Giugno sarà devoluto al Centro Giovani di
Ljubija, in Bosnia Erzegovina. L’Associazione Instabilmente intende in questo modo
unire al tema della musica, festeggiata oggi in tutta Europa, quello della Memoria
storica e dell’impegno sociale, contribuendo a sostenere il lavoro pedagogico portato
avanti in questo centro. A causa della situazione economica internazionale, infatti, i
fondi pubblici sono stati ridotti, ma “i figli di Ljubija” (nome che nella lingua locale ha
la stessa origine della parola amore) continuano ad aver bisogno di un porto sicuro, e
noi siamo impegnati ad aiutarli a trovarne uno.
Il conflitto della Ex Jugoslavia, dal 1992 fino al 1995, ha portato alla distruzione e
alla disintegrazione della regione balcanica: su una popolazione di 4 milioni di
abitanti, 2 milioni sono fuggiti e hanno ottenuto lo status di rifugiato, ma oltre
100.000 persone sono morte. La guerra ha scatenato atti di crudeltà indicibili, lo
stupro etnico, la tortura e l’omicidio indiscriminato. La Bosnia-Erzegovina ha sofferto
un crollo economico e politico, tutt’oggi visibile. Attualmente la regione si caratterizza
per il più alto tasso di disoccupazione in Europa, per la debolezza delle istituzioni
centrali e l’instabilità politica, anche se qualche debole segnale di ripresa inizia a
intravedersi, con una riscoperta del turismo.
Il centro giovani sta creando una biblioteca, acquistando libri e materiale scolastico.
Offre ai ragazzi un pasto caldo e anche assistenza psicologica e sociale nel contesto
di un villaggio minerario, in cui la disoccupazione si aggira attorno al 70% e la
maggioranza delle famiglie si trova in condizioni di povertà e di deprivazione non solo
materiale.
“Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario”.
Primo Levi
INFO: Associazione Società per le idee – Claudio Gherardini 3339237269
Via A.Traversari, 75 – 50126 – Firenze claudiogherardini@gmail.com

 

PROGRAMMA REALIZZATO CON IL PATROCINIO DI SCANDICCI CULTURA
E CON IL SOSTEGNO DI UNICOOP FIRENZE

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 14 giugno 2015 in Altre attività

 

Tag: ,